Potatura e forbici elettroniche: come e perché sceglierle

Potatura e forbici elettroniche: come e perché sceglierle
21 Marzo 2022 Antonia

Perché scegliere delle forbici elettroniche?

I vantaggi dell’utilizzo di un paio di forbici da potatura elettroniche sono decisamente unici, a fronte di un investimento variabile, ma generalmente facilmente ammortizzabile nel brevissimo periodo: 

su tutti c’è chiaramente l’aumento di produttività, ma anche la riduzione della fatica e del rischio della sindrome del tunnel carpale, oltre naturalmente alla qualità del tipo di potatura che si andrà a realizzare, priva di sbavature e a beneficio del benessere della pianta.

Si tratta di prodotti in continua evoluzione. Le forbici elettroniche sono sempre più performanti, “eclettiche e funzionali”, come le ha definite l’inchiesta di Marketing e giardinaggio sul 2021, che ha dato voce anche al nostro responsabile marketing Dario Zappalà.

Inchiesta cesoie MG febbraio

A cosa prestare attenzione

La scelta della soluzione migliore dipende dall’utilizzo che se ne intende fare e dalla comodità di chi realmente andrà ad operare sulla pianta, ci sono delle caratteristiche da osservare per farsi orientare:

Apertura delle lame

Le lame delle forbici elettroniche possono avere diversi gradi di apertura, una caratteristica che ne definisce professionalità e flessibilità di utilizzo. Un’apertura di 35-40mm di apertura consente, infatti, di recidere rami e arbusti consistenti, viceversa un’apertura ridotta corrisponde generalmente ad una maggiore maneggevolezza dovuta a peso e ingombro ridotto.

Diametro di potatura

A definire la potenza delle forbici elettroniche a batteria è anche il diametro dei rami che le forbici posso recidere. 
18-25 mm corrispondono a una bassa potenza, 26-30 mm ad una potenzia media, 31-35 mm medio-alta, 36-40 mm potenza alta, 41-50 mm potenza molto alta.

Peso

Forbici troppo pesanti sono meno comode da maneggiare, soprattutto per lavori prolungati. E lo stesso vale per la presa ergonomica: sforzo fisico minimale garantisce risultati migliori.

Modalità di taglio

Taglio standard, progressivo o battente. Tre diverse modalità che rispondono ad esigenze di potatura differenti.

Tipologia di batteria

Integrata, per una potatura agevole e senza alcun tipo di vincolo per l’operatore, al prezzo di un’autonomia minore, al contrario della batteria a zaino o a clip, che consente lavori più lunghi gravando però sulle spalle o la cintura e non sul braccio.

Le nostre proposte

Vi presentiamo a seguire la nostra gomma di forbici elettroniche.

PRUNER PRO, per i professionisti che non amano i compromessi

Una forbice con impugnatura ergonomica, antiscivolo, maneggevole e sicura. Le lame sono regolabili per un diametro di taglio fino a 40mm.
Il suo doppio display, su forbice e su batteria, rende semplicissimo monitorare l’autonomia lavoro residua. Autonomia prolungata grazie alla batteria Li-Ion a clip da cintura.

PRUNER EVO, semplice, ma professionale

Questa forbice ha tutti i vantaggi di una forbice di livello prosumer, abbinata alle potenzialità di una forbice professionale. Basti pensare al notevole diametro di taglio, fino a 32mm e alla doppia batteria in dotazione, compatibili anche con la legatrice Tying Machine.

PRUNER MINI PRO,  l’evoluzione sempre più leggera

Una forbice leggerissima, in grado di effettuare tagli fino a 25mm, con batteria evoluta per un’autonomia di lavoro fino a 4 ore. Grazie al display multifunzione per monitorare il livello di carica non lascia mai in sospeso un lavoro.

PRUNER MINI NEW, la forbice essenziale

È la forbice essenziale, maneggevole ed economica, indispensabile per tutte le applicazioni di potatura. Nonostante si tratti di un modello con batteria integrata, che assicura fino a 3 ore consecutive di utilizzo, il suo peso complessivo è di soli 970 gr.

PRUNER MICRO

Piccola, economica e super maneggevole. Pesa solo 650 gr per una capacità di taglio fino a 18 mm.

Home > Valori tecnici > Potatura e forbici elettroniche: come e perché sceglierle